Teatro Romano, Volterra (PI), sabato 21 luglio 2018

Nannetti Colonnello astrale al Teatro Romano a Volterra
Compagnia Sic.12/ Gustavo Giacosa
Nannetti Colonnello astrale

Acquisto biglietti su www.liveticket.it/teatridipietratoscana

Con liveticket i possessori del BONUS CULTURA, possono acquistare i biglietti scegliendo la tariffa riservata 18app e Carta Docente, occorre entrare nel singolo evento e scegliere la tariffa dedicata.
18app e carta docente - bonus cultura

Con Gustavo Giacosa
al pianoforte Fausto Ferraiuolo
Regia Gustavo Giacosa

Dopo essere stato presentato a Tolone e a Losanna Attore storico del gruppo di Pippo Delbono, Giacosa ha preso ispirazione per questo nuovo progetto teatrale dalla propria esperienza di curatore di mostre d’arte e dalla sua ricerca sull’art brut, termine utilizzato – in contrapposizione a beaux arts – in riferimento alle opere nate fuori dai contesti istituzionali e da ogni genere di schema, in particolare modo quel create dai malati mentali. Ogni giorno per nove anni Fernando Oreste Nannetti (1927-1994), auto-ribattezzatosi NOF4, utilizzando la punta metallica della fibbia del suo gilet, incise sui muri dell’ospedale psichiatrico di Volterra, in cui era internato dal 1958, testi e graffiti, simboli e formule, che si dispiegano per un totale di 180 metri e 22 centimetri di lunghezza. Un vero e proprio libro murale in cui Nannetti, persuaso di essere in contatto con presenza soprannaturali e cosmiche, restituisce poeticamente i suoi dialoghi con l’universo interstellare e anche con la terra e le sue viscere. Quest’opera colossale, che racchiude un mondo sorprendente, sospeso tra sogno e realtà, scienza e immaginazione, è stata oggetto di numerose esposizioni e il complesso dei testi è stato decifrato,trascritto e tradotto dalla Collection de l’Art Brut di Losanna. Dopo avere curato alcune mostre dedicate all’opera di Nannetti, Gustavo Giacosa ha deciso di dare un respiro vitale a quello che può apparire un grido muto, soffocato dalla reclusione, attraverso una performance che sposa le immagini di una video installazione con la musicalità della parola dell’artista. I brani originali che Fausto Ferraiuolo esegue al piano scandiscono il ritmo, assecondando le fluttuazioni della pulsazione grafica. Entrano a fare parte dello spettacolo anche le molte cartoline postali, scritte e mai spedite da NOF4 a una serie di parenti immaginari, ai quali raccontava la quotidianità del suo internamento.

Sabato 21 luglio 2018, ore 21.30

Teatro Romano
Via Francesco Ferrucci
56048 Volterra (PI)
whatsapp 333 709 7449
teatridipietra@gmail.com
teatridipietra.blogspot.com

* per la visita al monumento arrivare alll’ingresso mezz’ora prima

Il Teatri di Pietra 2018 utilizza il Sistema di Biglietteria liveticket.
Info su www.liveticket.it – Biglietteria per teatro

Info
Categorie Tag Archivi